Nino Genovese

Antonino Genovese, classe ’84, è anestesista, rianimatore e algologo. Ha all’attivo diverse pubblicazioni: Teste (Ed. Il Foglio 2004), Il Principe Marrone (Ed. Il Foglio 2008), Il Dottor Maus e il Settimo Piano (Ed. Smasher 2009), Il nonno è un pirata (Ed. Il Foglio 2017)

Il Vangelo del Boia – Nicola Verde
Newton Compton Editore
di Antonino Genovese

Mastro Titta Bugatti è da decenni il boia del Papa e, nonostante l’età, incute timore, con il cappuccio a coprire gli occhi e il mantello svolazzante. Duro e arcigno sembra che per lui il tempo non passi. Ma durante la sua ultima esecuzione, mentre mostra la testa mozzata del condannato, vede tra la folla un fantasma dalle sembianze di donna. La testa gli scivola dalle mani e rotola tra la gente. Nonostante le grida d’orrore, il boia non si riprende dallo shock. Così il 17 agosto 1864 termina la sua carriera di boia.

Sarà Ernico Mezzabotta nel 1869 a raccogliere le memorie di quest’uomo e del suo segreto.

Tra complotti e intrighi di stato, foto pornografiche e sette sataniche, donne incinte uccise, squartate, estirpate dei propri feti e fotografate, si inserisce la storia di Costanza Diotallevi, fotografa bella e di facili costumi, di Matro Titta Bugatti e dell’ispettore Laudadio.

Due corpi vengono trovati senza vita nel tevere, deturpati, uno senza testa. A occuparsi dell’indagine è il giudice Enrico Collemassi, oscuro personaggio, che muove i fili di una sceneggiatura nata per colpire il segretario di stato.

Alla storia dalle tinte noir fa da cornice una Roma magica, bella, ammaliante, ma nera e cruda come non l’avete mai letta, mentre l’Italia si prepara all’Unità.

Nicola Verde ha la bravura di tenere il lettore incollato fino all’ultima parola, anche se il cerchio di questa atroce vicenda potrebbe non chiudersi del tutto.

Un romanzo storico da non far dormire la notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *